Arzano – Seggi blindati, numerosi i soggetti identificati dalle forse dell’ordine. Oggi lo spoglio, bassa l’affluenza alle urne

0
403 Visite

Arzano – Seggi blindati, numerosi i soggetti identificati dalle forse dell’ordine. Oggi lo spoglio, bassa l’affluenza alle urne. Piazza dei Martiri, Via Napoli e via Volpicelli i seggi più gettonatii tanto che è stato disposto apposito servizio di controllo da parte del Questore di Napoli, della locale tenenza dei carabinieri e dal comando della Polizia locale. Anche quest’ultima giornata di voto, com’è giusto che sia dopo tre scioglimenti per camorra, è stata monitorate dalla forze dell’ordine. Numerose le segnalazioni inerenti i cosiddetti “galoppini” che accompagnano all’occorrenza il proprio elettore come una sorta di taxi a domicilio, e della presenza in special modo a piazza dei Martiri di ex amministratori sciolti per camorra e soggetti con collegamenti diretti con la criminalità organizzata. Insomma, il caos in una città che sostanzialmente vuole cambiare ma che deve fare i conti con alcune frange della politica locale asserragliate nei loro fortini. Lo dimostra il fatto che in alcune liste e in appoggio ad esse, senza nemmeno tanti fronzoli, si scorgono personaggi in odore di camorra e malaffare che anche sui social hanno pubblicizzato e inneggiato ai propri candidati al consiglio comunale e quelli a primo cittadino. E’ bastato farsi un giro per la città e fuori i plessi, per notare ex amministratori rinviati a giudizio per tentata concussione, altri citati negli atti degli scioglimenti, e altri ancora addirittura ad attendere i potenziali elettori fermi sull’uscio dei seggi come nel caso di via Napoli e Piazza dei Martiri. Il tutto senza paura di essere visti. Spavaldi ma tanto stupidi da finire sotto l’occhio vigile della Digos e dei controlli operati dai carabinieri della locale tenenza e dalla Polizia locale. All’esterno di queste scuole diversi soggetti identificati mentre intenti a fare campagna elettorale non rispettando la normativa sulle distanze ed alcuni di essi, già consiglieri nella precedente consiliatura sciolta per camorra, scortati da codazzi di “accompagnatori”. Insomma, il primo turno delle elezioni in attesa dei risultati dello spoglio si è nuovamente svolto con l’ombra di un possibile voto inquinato.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03