Reddito di cittadinanza, Laudando: “La verità su benefici ed errori”

0
690 Visite

“Sul Reddito di cittadinanza è bene uscire dalla polemica politica e concentrarsi sulle esigenze dei cittadini, perché questa misura tra critiche e dubbi, soprattutto al Sud, è stata di grande respiro. Prima di tutto è necessario non fare confusione tra persone oneste, la maggioranza degli aventi diritto e disonesti. Certo, la misura va rimodulata. Vanno aumentati i controlli, ma può continuare ad essere una grande risorsa per chi non sa come arrivare a fine mese”. Così, in una nota, Antonio Laudando, avvocato e direttore regionale campano Enasc(Ente Nazionale Assistenza Sociale ai Cittadini).

“Lavoro da anni nei Caf – ha spiegato – sono a contatto quotidiano con padri di famiglia e giovanissimi che purtroppo senza il Reddito di cittadinanza non avrebbero potuto tirare avanti. Due anni di emergenza Covid hanno costretto a casa numerose famiglie senza lavoro, senza disoccupazione, senza aiuti. Inutile anche alzare polveroni sul Rdc perché le conseguenze reali della crisi economica degli ultimi due anni ancora non si sono viste. E allora che fare? Il Governo potrebbe in primis accompagnare i giovani che trovano lavori solo stagionali, dando loro la possibilità di ricevere nuovamente il Reddito di cittadina a fine contratto. Dirottare, poi, la misura anche verso quelle famiglie monoreddito con più figli, anche se grandi, che non riescono a inserirsi nel mondo del lavoro evitando quella che ormai possiamo definire una vera e propria guerra tra disoccupati che vivono in famiglia e coloro che ricevono il Rdc”.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti