Calvizzano, polo universitario e metro Nord Ovest. Pirozzi: “Entusiasta delle tantissime adesioni e appoggi”

0
503 Visite
Sono entusiasta che le due proposte, quella sul Polo Universitario e sulla Metropolitana che colleghi l’Area Nord con Licola e la stazione della linea 1 di Chiaiano, stanno raccogliendo tantissime adesioni e appoggi trasversali.
Un po’ di tempo fa proposi di costruire una sede Universitaria sui nostri territori attingendo dalle risorse del Recovery Fund. Il riscontro fu forte tanto che i Sindaci, i Consiglieri Regionali e gli Onorevoli Deputati di zona condivisero la mia proposta.
Poi dopo diverse settimane sulla mia scrivania arrivò un altro progetto, a firma dei comitati cittadini di Italia Viva dei comuni di Marano, Giugliano, Mugnano, Qualiano, Calvizzano, Sei Sud Domitio Flegreo Vivo e dall’associazione culturale MaranoLab di Marano, che riguardava la messa in opera di un collegamento tra la stazione della metropolitana napoletana di Chiaiano e la stazione di Licola della Circumflegrea. Idea che ho condiviso fin da subito. E, infatti, due giorni fa si è presentata un’occasione unica per i miei concittadini, ho esposto alla Ministra per il Sud e la Coesione Territoriale Mara Carfagna le esigenze del nostro territorio. Ricordandole che abbiamo necessariamente bisogno di una linea ferrata per il collegamento dell’Area Nord con Napoli e la stazione di Licola. Ho inoltre ribadito alla Ministra che per l’Area Nord è necessario un cambio di rotta attraverso la costruzione di infrastrutture strategiche che rilancino i nostri territori dal punto di vista economico e culturale, come una sede universitaria. Ringrazio sia MaranoLab che i comitati di Italia Viva di Calvizzano e Marano per il supporto offerto e per gli attestati di stima diffusi a mezzo stampa e allo stesso modo invito tutte le forze politiche a mettere da parte gli schieramenti partitici per portare avanti insieme questi due progetti di rilevante importanza. In queste ore chiederò, con il supporto dei Consiglieri Metropolitani Iorio e Cascone, un incontro alla Ministra Carfagna per dare seguito alle idee lanciate nel corso del Webinar sul PNRR di martedì scorso. I fondi del Recovery Fund sono un’occasione unica e imperdibile e noi come Sindaci abbiamo la responsabilità e il dovere di portare nelle sedi competenti le istanze dei cittadini. Uniamo le nostre forze, questo è il momento di collaborare con tutti gli schieramenti, con le associazioni e con la cittadinanza per ricucire quel “Gap” che si è creato nel corso degli anni con il resto d’Italia. Se non ora, quando?
© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03