Marano, il Trovamici alla Protezione civile. Il mistero sul bene confiscato assegnato senza bando e sulle utenze non pagate

0
2.070 Visite

La delibera di giunta è la numero 37 del 27 aprile ed è l’atto con cui l’amministrazione cittadina ha assegnato alla Polizia municipale, in via temporanea e provvisoria, un locale di via Borsellino, il Trovamici, da tempo inutilizzato. In tale locale sarà allocata la sede della Protezione civile, che da tempo ne aveva fatto richiesta.

Nessun atto è stato invece predisposto per il bene confiscato assegnato diversi mesi fa, per soli 3 mesi, a una famiglia del territorio. L’immobile è situato al parco delle Rose ed è confiscato alla criminalità. Fu assegnato a una famiglia, non messa bene nella graduatoria regionale dell’emergenza abitativa, senza alcun bando o avviso pubblico. I tre mesi sono passati da un pezzo, ma il Comune pare essersene dimenticato.

Nulla si sa inoltre sulle utenze non pagate, ma richieste con appositi atti, alla Comunità islamica, che pochi giorni fa ha beneficiato di un bene confiscato alla criminalità. Le utenze pregresse sono state pagate o no? Mistero.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03