Conte si prende il 5 Stelle, ma glissa sul doppio mandato

0
(ANSA/GIUSEPPE LAMI)
322 Visite

Non sarà «un’investitura dall’alto» a fare di Giuseppe Conte il leader del Movimento 5 stelle. L’ex premier lo spiega con chiarezza ai senatori pentastellati riuniti in assemblea. E non è un passaggio banale. Perché dalle fila parlamentari trapela in questi giorni più di un malumore, per la fase di transizione al «nuovo M5s». C’è agitazione per l’ipotesi di conferma del limite dei due mandati e trapelano richieste di chiarimento dopo l’annuncio di un nuovo sistema di quote da versare al Movimento, da 2500 euro al mese. Ma non sono questi i temi al centro del confronto lungo tre ore tra Conte e i senatori, si parla delle «nuove stelle», i temi da porre al centro del Movimento, una scuola di formazione politica, una maggiore inclusione della società civile e un’organizzazione più strutturata soprattutto a livello locale.

L’ex premier invece glissa sui due mandati e non cita neanche il dossier della vertenza aperta con l’associazione Rousseau.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03