Crisi di governo, Renzi accusa: “Scandaloso mercato”. I dubbi di Ciampolillo, Lezzi e Dibba dicono no al dialogo con Iv

0
369 Visite

La prima a salire al Colle, alle 17, è stata la presidente del Senato Elisabetta Casellati: un colloquio di 30 minuti senza dichiarazioni finali. E mezz’ora è durato anche l’incontro, iniziato alle 18, con il presidente della Camera Roberto Fico, che uscendo ha detto solo: “Siamo tutti al lavoro per il bene del Paese”. Appena terminate le consultazioni, sono arrivate puntuali le dichiarazioni di Matteo Renzi: “Non è un problema delle singole persone, che si può risolvere con una poltrona.

In Parlamento – aggiunge – assistiamo a un autentico scandalo, una gestione opaca, la creazione di gruppi improvvisati – ha commentato in un video su Facebook – A noi sta a cuore l’Italia e l’Italia deve ripartire adesso. Dobbiamo vivere questa crisi come la più grande opportunità per ripartire”. Dopo il no di Sandra Lonardo, che ha preferito non entrare nel neonato gruppo di sostenitori di Conte, anche Ciampolillo – il senatore che votò con il Var – non si è ancora convinto. La Lezzi, invece, è categorica: “Mai più con Renzi”. Di Maio, invece, aggiunge: “Italia viva ha fatto il mio nome? Non riusciranno a mettermi contro Conte”.

 

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03