Conte dimissionario, prosegue la caccia ai “costruttori”: ecco i papabili

0
383 Visite

La costituzione del gruppo pro-Conte, se mai vi si riuscisse, metterebbe insieme gli iscritti alla componente del Gruppo Misto Maie-Italia 23, Ricardo Merlo Adriano Cario, a cui si sono aggiunti nel tempo l’ex senatore di Forza Italia, Raffaele Fantetti, e i fuoriusciti del Movimento 5 Stelle, Saverio De Bonis e di recente Maurizio Buccarella. Alla pattuglia si unirebbero gli altri ex azzurri, Sandra LonardoMariarosaria Rossi e Andrea Causin. E infine è dato in avvicinamento Gregorio De Falco, attualmente aderente alla componente +Europa-Azione, da cui ha comunque votato in dissenso dando la fiducia al Conte 2 all’ultimo voto al Senato. Per arrivare a quota-10, necessaria per la formazione di un gruppo, manca almeno un senatore. I rumors del Palazzo danno altri due ex del Movimento, Luigi Di Marzio e Alfonso Ciampolillo, al tavolo con i Responsabili per valutare l’adesione al progetto. Insomma, la costituzione potrebbe effettivamente prendere forma nelle prossime ore, così come previsto: ci sarebbero undici senatori e un simbolo, quello del Maie-Italia-23, a disposizione. Secondo il regolamento, nulla osta. Il punto è, tuttavia, un altro: quest’operazione mette insieme tutti parlamentari che, a vario titolo, gravitavano già nell’alveo della maggioranza. In sostanza è un rimescolamento delle carte, ma da un punto di vista numerico non cambia nulla. Lo stesso Merlo, uno dei registi dell’operazione, ha spiegato al termine di un incontro: “Non pensiamo a un gruppo, pensiamo ad allargare la maggioranza. Al Quirinale per le consultazioni andremo con il Misto”.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03