Casavatore, ballottaggio al vetriolo: “Il tentativo della mafia di condizionare il voto. Inviata relazione al Prefetto”

0
749 Visite

Casavatore – Ballottaggio al vetriolo: inviata relazione al Prefetto. Le forze dell’ordine si preparano a  “sventare” il possibile tentativo di condizionamento del voto al ballottaggio del prossimo 4 ottobre.  Quasi un film scontato, quello da cui emerge che alcuni dei futuri consiglieri comunali sarebbero stati sostenuti e votati da ex amministratori sciolti per mafia, altri imputati per voto di scambio mafioso, ed altri ancora ritenuti referenti del boss ucciso in una agguato al parco delle Acacie, Ciro Cortese. Una situazione esplosiva in un comune ad alto tasso di criminalità che vede il candidato Luigi Maglione avanti nelle preferenze, e il contendente Vito Marino che, in difficoltà, apre le porte ad un’alleanza con il M5S locale. Un’ ipotesi remota, visto che il Movimento 5 Stelle locale è costituito parte civile nel processo contro ex amministratori e boss che hanno sostenuto apertamente alcuni candidati della coalizione di Marino.

Nota stampa Pasquale De Luise

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS

  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03