Il “fondoschiena” di Visconti. I fattori che hanno determinato (per ora) la non caduta della giunta di Marano

0
1.351 Visite

Le fortune di Rodolfo Visconti: l’arresto di Bertini, con cui due anni fa il sindaco in carica voleva accordarsi a tutti i costi; l’addio di Albano e Pezzella, che un po’ di pepe e fastidi li creavano alla maggioranza in carica. Altra fortuna di Visconti: le divisioni del Partito democratico, il suo partito, e l’angiaria di diversi consiglieri che pur di non mollare la poltrona sarebbero disposti pure ad ingoiare un rospo grande due metri; la presenza sul territorio di un 5 Stelle abulico e svogliato, mai realmente interessato ad infastidire il sindaco.

Insomma Visconti, già di per sé scarso e circondato da assessori e consiglieri ancor più scarsi di lui, sembra essere nato con la camicia. Oggi solo un giornale, Terranostranews, tiene alta l’attenzione sulla gestione amministrativa e sulle tantissime ombre di questi mesi. Il primo cittadino ha stretto un accordo, già da tempo, con un giornalino locale che spera e ottiene per ora, secondo i rumors, piccole prebende. Un giornalino per tentare di confondere i cittadini con notizie distorte, fasulle e annunci mirabolanti, come il recupero di fondi mai recuperati, l’apertura di mercati mai aperti, l’arrivo di personale per potenziare gli uffici, strisce rose e chi più ne ha più ne metta.

Tutti questi fattori hanno fatto sì che Visconti sia ancora in carica. Ma i cittadini di Marano, quelli amanti delle cose serie, devono stare tranquilli: ancora un po’ e anche Visconti e i suoi prodi saranno un lontano ricordo. Quel giorno metteremo in prima pagina nomi e volti di coloro che hanno avallato tutto ciò.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03