Compensi extra convenzione per gli avvocati del Comune di Marano, è ancora polemica. Il dirigente De Biase torna ad esternare: “Sono sconcertato e disgustato”

0
629 Visite

“Sono sconcertato, ma anche disgustato per il comportamento di un legale convenzionato del Comune di Marano. Ma ancora più grave che il comportamento, non del tutto lineare, sia avallato dall’amministrazione comunale; tutto ciò fa destare perplessità e anche qualche sospetto.

In altri tempi e con altre persone si sarebbe proceduto al deferimento del professionista ed alla rescissione contrattuale, ma non difendere il suo comportamento.

Mi rendo conto che la correttezza non è prerogativa di tutti, ma appare di tutta evidenza che c’è qualcosa che non convince, sopratutto quando l’amministrazione con atto, discutibile dal punto di vista tecnico e formale, provvede indirettamente ad avallare.

E poi qualcuno pretende di dare lezione di stile, correttezza e legalità, ma è tutto assurdo; non è accettabile essere bistrattati da chi ostenta poi impunità.
Personalmente, senza alcun timore e senza nascondermi, come fanno in tanti, ho provveduto a chiedere il deferimento all’ordine di appartenenza e contestualmente presentare esposto alla Procura della Repubblica di quanto verificatosi.
So bene che nulla succederà, perchè se si ostenta tanta impunità si sa come vanno le cose, ma almeno sto a posto con la mia coscienza”.

Il post è a firma di Luigi De Biase, dirigente del Comune di Marano sospeso dal servizio qualche mese fa.

Il riferimento, nemmeno tanto velato, è alla vicenda di cui abbiamo spesso riferito nelle scorse settimane. Un legale convenzionato con il Comune, finito nel mirino di alcuni consiglieri di minoranza, tra cui Giaccio e Moio, nello scrivere le comparse in difesa dell’ente cittadino, chiede anche il pagamento degli onorari con attribuzione. Ciò è avvenuto anche nei confronti del dirigente De Biase, soccombente in un giudizio.

Per Giaccio e altri consiglieri si tratterebbe di una pratica “del tutto illegittima”. L’avvocato Manfrellotti, che da circa un anno collabora con l’ente comunale, ha sempre respinto al mittente ogni addebito e il suo modus operandi è stato avallato di recente da una delibera di giunta proposta dall’assessore all’avvocatura De Nigris, contro la quale è stata presentata – sempre da una parte dell’opposizione – una mozione di sfiducia che sarà discussa tra qualche giorno in Consiglio comunale.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti