DONNE, FARE SESSO È UNA ‘GINNASTICA’ CHE ALLONTANA DA DIVERSI DISTURBI INTIMI

0
2.498 Visite
L’atrofia vaginale è un disturbo che colpisce donne di tutte le età, ma soprattutto quelle in menopausa, sia quando sopravviene in modo naturale, sia quando viene indotta farmacologicamente, come spiega la Mayo Clinic, un’organizzazione americana che si occupa di ricerca medica.
sintomi più comuni sono bruciore, prurito, difficoltà a fare la pipì e dolore durante il sesso. Ma a causare questo disturbo, spesso, è proprio la mancanza di un’attività sessuale: gli orgasmi regolari, infatti, che possono avvenire in coppia o con la masturbazione, possono effettivamente prevenire l’atrofia vaginale. Questo perché quando l’attività sessuale diminuisce il corpo produce meno estrogeni del normale, provocando un effetto sulla parete vaginale, che tenderà ad assottigliarsi.
Spesso si manifesta proprio sentendo del bruciore intimo e può essere scambiata per un’infezione trasmessa sessualmente ma si tratta di ben altro. Come spiega la terapista sessuale Louise Mazanti “la chiave è l’aumento del flusso sanguineo verso il basso quando si raggiunge l’orgasmo, che funziona come un ‘allenamento’ per le parti intime” e aggiunge “alcune donne dicono di non avere una vita sessuale perchè non hanno un compagno ma si dimenticano della masturbazione… massaggiare e toccare le pareti vaginali fa scorrere più sangue, rendendole vive e più elasticheL’aumento del flusso sanguineo apporta ossigeno alla vagina, evitando che si crei un’infiammazione“.
© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03