Salute, il consumo di latticini aumenta davvero il rischio di morte?

0
493 Visite

Da molto tempo ormai si ritiene che il consumo di prodotti lattiero-caseari aumenti il rischio di morte, soprattutto per coronaropatia, malattie cerebrovascolari e cancro a causa dei livelli relativamente alti di grassi saturi. Ma le prove di un simile collegamento sono ancora inconsistenti, soprattutto tra gli adulti americani. Ad eccezione del latte, è stato scoperto che i latticini proteggono dalla mortalità generale e dalla mortalità per cause cerebrovascolari, secondo uno studio presentato al congresso annuale dell’European Society of Cardiology.

Il Prof. Maciej Banach, dell’Università di Lodz, Polonia, e i suoi co-ricercatori hanno esaminato i dati dello studio NHANES dal 1999 al 2010 di 24.474 adulti con un’età media di 47,6 anni, il 51,4% dei quali erano donne. Nel periodo di controllo di 76,4 mesi, sono stati registrati 3.520 decessi, inclusi 827 per tumori, 709 per morti cardiache e 228 per malattie cerebrovascolari. I ricercatori hanno scoperto che il consumo di tutti i prodotti lattiero-caseari era associato ad un rischio di mortalità generale ridotto del 2% e il consumo di formaggi era associato ad una riduzione dell’8%. Per la mortalità cerebrovascolare, hanno scoperto una riduzione del 4% per il consumo di tutti i latticini e una riduzione del 7% per il consumo di latte.

 

Una meta-analisi del Prof. Banach e dei suoi ricercatori di 12 studi con 636.726 partecipanti seguiti per circa 15 anni ha confermato questi risultati. Fatta eccezione per il consumo di latte, associato ad un aumento del 4% del rischio di mortalità per coronaropatia, associazione che merita ulteriori studi. Il consumo di latticini fermentati, come lo yogurt, era associato ad una riduzione del 3% del rischio di mortalità generale, anche se poi con ulteriori aggiustamenti questo risultato non è più stato considerato rilevante.

I ricercatori sono giunti alla conclusione che tra gli adulti americani, un maggior consumo di tutti i prodotti lattiero-caseari protegge sia dalla mortalità generale che dalla mortalità per cause cerebrovascolari. Di conseguenza, le attuali linee guida che limitano il consumo di latticini, soprattutto di formaggi e yogurt, dovrebbero essere allentate. Allo stesso tempo, viene consigliato il consumo di latte senza o a basso contenuto di grassi, soprattutto per coloro che ne consumano grandi quantità.

 

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti