Marano, non fu solo un tentato furto: all’Anagrafe (per la seconda volta in pochi mesi) hanno rubato altri 3 mila euro. Aperto un procedimento disciplinare

0
509 Visite

Ci sono riusciti per ben due volte. Per ben due volte si sono fatti fregare i soldi dei contribuenti custoditi nell’ufficio Anagrafe. Era accaduto nei mesi scorsi, quando gli uffici erano ancora ubicati nell’ex sede delle suore di don Bosco, ed è accaduto nuovamente nei giorni scorsi, nei locali di via Salvatore Nuvoletta.

In un primo momento si era detto che si trattava di un tentato furto e che nulla era stato portato via dai ladri; e invece la verità è venuta a galla: mancano all’appello – secondo quanto comunicato dai vertici dell’ente comunale – ben tre mila euro, che si sommano ai sette-otto mila della volta scorsa.

Per questo motivo (non accadde l’altra volta) è stato avviato un procedimento disciplinare a carico del responsabile del settore Anagrafe, che potrebbe culminare con una sospensione dal lavoro. Gli atti saranno inviati anche alla Corte dei Conti, perché si paventa un danno erariale. Ma cosa avvenne qualche settimana fa? Malintenzionati si introdussero di notte nei nuovi uffici a ridosso della caserma. Non furono rilevate effrazioni all’ingresso della palazzina. I ladri entrarono con estrema facilità e si introdussero poi – forse utilizzando chiavi in uso a qualche dipendente – proprio nell’ufficio Anagrafe. Per questa vicenda sono due le persone che dovranno rispondere davanti alla Disciplinare del Comune. Si profila per loro, oltre alla sanzione amministrativa, anche un imminente cambio di settore. Aperta anche un’indagine da parte dei carabinieri della locale Compagnia.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti