Marano al buio: centinaia di pali dell’illuminazione pericolanti sostituiti, ma il Comune non ha i soldi per rimpiazzarli

0
811 Visite

Lo scrivemmo il 25 febbraio scorso, che Marano da lì’ a poco sarebbe stata completamente al buio. Ieri, anche nelle zone centrali della città, come via IV Novembre, erano completamente al buio. Un pericolo per gli automobilisti e per i tanti ragazzi che nei fine settimana si riservano in strada.

Sono quattrocento i pali della pubblica illuminazione non a norma o pericolanti che la Lep, la società concessionaria dell’appalto per conto del Comune, deve rimuovere. Molti sono stati già rimossi, soprattutto nelle zone periferiche e a Città Giardino. Il Comune non ha i fondi, per ora, per la sostituzione degli impianti. Il Comune non ha i fondi per pagare, nei termini fissati, la ditta dei rifiuti; il Comune non ha i fondi per tantissime altre cose. E allora c’è poco da fare: o il Comune mette mano a un piano straordinario per incassarli i soldi (parcometri, alienazione beni comunali, lotta ai furbetti dell’acqua, in parte già avviata, riscatto del diritto di superficie) oppure il prefetto Reppucci dichiari bancarotta. Così non si può andare avanti. Il tempo passa, inesorabilmente.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti