Marano, ecco la super bolletta “pazza”: 94 mila euro a una famiglia di via Campana. Nelle case dei contribuenti anche le bollette del 2011, ma in molti casi sono state già pagate o sarebbero prescritte

0
1.012 Visite

Acqua sempre più “salata”, “salatissima” a Marano. Gli errori ormai non si contano più e ogni giorno al Comune continuano a recarsi centinaia di residenti, perlopiù anziani.

Accade ormai da diverse settimane. Qualche giorno fa mostrammo la bolletta super, 34 mila euro, recapitata al gestore di un bar del centro. Ma il record dei record è stato stabilito da una famiglia di via Campana, a due passi dal comune di Quarto: 94 mila euro. Sì, avete capito bene, 94 mila euro, e sempre per un anno di consumi: quelli del 2012 emessi con quasi quattro di ritardo dagli uffici comunali preposti, quel settore economico-finanziario (che fa acqua da tutte le parti) diretto fino a pochi giorni fa dal dirigente “disastro” Claudia Gargiulo. Si tratta di errori clamorosi, originati dal server utilizzato dagli uffici dell’Ente. Le bollette dovevano essere vagliate prima della loro emissione, ma così non è stato. Gli errori vengono corretti in via Nuvoletta, nei locali dell’ufficio tributi, ogni giorno assaltato dagli utenti.

In tanti, in questi giorni, stanno ricevendo anche numerose bollette relative all’anno 2011. Gli importi sono contenuti, ma in molti i casi gli utenti hanno già pagato per quei consumi e sono anche in possesso della relativa quietanza. Per alcuni cittadini, costretti a lunghe file e perdite di tempo, molte di queste bollette sarebbero già prescritte.

Chi crede di aver già pagato ma non riesce a trovare la ricevuta di pagamento, deve chiedere e pretendere che gli uffici preposti mostrino l’estratto di notifica. Se l’ente non mostra quella prova, la richiesta di pagamento può essere impugnata in sede di Giudice di pace.

 

 

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti