Scappa dai domiciliari per un tuffo in piscina: arrestato dai carabinieri di Giugliano

0
621 Visite

Agli arresti domiciliari per rapina, si è concesso “un’evasione” dalla calura con qualche tuffo in piscina.  Le manette sono scattate per Franco Conte, 21 anni, di Villaricca, già abbastanza noto alle forze dell’ordine, arrestato ieri, ancora grondante di acqua al cloro, a bordo vasca di una piscina condominiale di Villaricca, dai carabinieri della compagnia di Giugliano, diretta dal capitano Antonio De Lise.

I militari, che proprio in questo periodo hanno intensificato i controlli ai detenuti tra le quattro mura domestiche, poco prima nel corso di una verifica, avevano accertato l’assenza di Franco Conte dal suo domicilio, dove è ristretto in attesa di essere processato per rapina.  Immediate sono scattate le ricerche, che hanno condotto i carabinieri in una piscina condominiale, ubicata a poche decine di metri dall’abitazione del malvivente.

E proprio lì, mentre se ne stava beato a mollo e al fresco, che lo hanno trovato i carabinieri. E a nulla sono servite le giustificazioni dell’evaso, che per il gran caldo si era concesso un tuffo in piscina.  Ma si sa la vacanza, se pur breve, è un’evasione riservata solo a chi non ha guai con la giustizia. E Franco Conte è tornato agli arresti domiciliari, in attesa di essere processato per direttissima. E per rimanere in tema, ora la vittima della rapina, spera che il malvivente finisca per davvero al fresco. Tanto siamo in agosto.

Il Mattino

© Copyright Redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti