Le strade sporche a Marano, il summit al Comune e il piccolo spiraglio per gli operai licenziati. Andranno nell’isola ecologica?

0
183 Visite

La condizione delle strade di Marano è quella che è. Ormai lo sanno tutti. Il servizio, quello assicurato dalla Ego Eco, non è entrato ancora a regime e le difficoltà sul territorio sono ancora tante, enormi, anche se i cumuli sono diminuiti in confronto alle scorse settimane. Molte strade sono sporche o per niente spazzate. Il Comune, per oggi, ha convocato l’ennesimo summit con la protezione civile e i vigili urbani e la ditta di Cassino per venire a capo di questa situazione. La Ego Eco confida nell’aiuto dei vigili e nella civiltà dei maranesi; i cittadini, dal canto loro, pagano profumatamente la tassa e pretendono di avere un servizio quanto meno decente.

In questi giorni si è spesso dibattuto sul destino dei 17 operai (in realtà sono 10, perché sette sono già al lavoro altrove) non contemplati nell’ultimo bando di gara. Pare che uno spiraglio possa aprirsi con l’apertura dell’isola ecologica, attesa ormai dai tempi del giurassico. Dovrebbero essere impiegati nel sito di località La Volpe, che dovrebbe esser gestita – grazie a un apposito affidamento comunale – proprio dalla Ego Eco. Sarebbe questo l’orientamento dell’amministrazione cittadina. Ovviamente, a fronte della gestione dell’isola, Ego Eco dovrà ricevere un’integrazione economica all’attuale canone mensile. I

© Copyright Redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03