Sanremo 2016, vincono gli Stadio. Non era il pezzo migliore, ma è stata premiata una band storica

0
407 Visite

La rivincita dei veterani Stadio nell’anno del festival dei record e della platea ringiovanita: Un controsenso o forse no. La ricorsa delle “talent girls” che hanno saputo far fruttare meglio quanto seminato a “X factor” (da cui viene la seconda classificata del Sanremo 2016, Francesca Michielin con “Nessun grado di separazione”) e “Amici”, dove invece si è segnalata Deborah Iurato, terza con il fondamentale aiuto di Giovanni Caccamo e la firma di Giuliano “Negramaro” Sangiorgi su “Via di qui”.

“Un giorno mi dirai”, lettera d’amore di un padre a una figlia, non era la canzone migliore di questo Sanremo 2016, ma il trofeo premia una band storica e un pezzo onesto, e anche il resto del podio, in qualche modo, ci può stare. Curreri & Co oltre al televoto hanno convinto anche giuria demoscopica e di qualità, dopo aver ipotecato un buon piazzamento vincendo la serata delle cover con l’omaggio a Dalla di “La sera dei miracoli”: probabilmente anche i ripetuti endorsement di Vasco Rossi in loro favore sono serviti.

Questa la classifica definitiva:

1) Stadio: “Un giorno mi dirai”
2) Francesca Michielin: “Nessun grado di separazione”
3) Giovanni Caccamo-Deborah Iurato: “Via di qui”
4) Enrico Ruggeri “Il primo amore non si scorda mai”
5) Lorenzo Fragola: “Infinite volte”
6) Patty Pravo: “Infiniti cieli”
7) Clementino: “Quando sono lontano”
8) Noemi: “La borsa di una donna”
9) Rocco Hunt: “Wake up”
10) Arisa: “Guardando il cielo”
11) Annalisa: “Il diluvio universale”
12) Elio e le Storie Tese: “Vincere l’odio”
13) Valerio Scanu: “Finalmente piove”
14) Alessio Bernabei: “Noi siamo infinito”
15) Dolcenera: “Ora o mai più”
16) Irene Fornaciari: “Blu”

Il Mattino

© Copyright Redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03