Alto Impatto a Castellammare e Torre Annunziata, anche la Polizia Metropolitana in campo: sequestri e sanzioni per reati ambientali e gestione illecita dei rifiuti

0
374 Visite

Anche la Polizia Metropolitana di Napoli in campo, con 20 donne e uomini organizzati in 7 pattuglie, nell’ambito dell’operazione Alto Impatto interforze disposta dall’autorità di pubblica sicurezza per questa mattina nell’area dei comuni di Torre Annunziata, Castellammare di Stabia, Gragnano, Lettere e Casola di Napoli.

I funzionari e gli agenti del Corpo di Polizia della Città Metropolitana di Napoli, coordinati dal Comandante Lucia Rea, hanno effettuato controlli di polizia ambientale e amministrativa ad attività commerciali e pubblici esercizi, oltre a controlli stradali.

In relazione alle verifiche ambientali, sono state controllate cinque attività produttive tra il centro e la periferia dei Comuni di Torre Annunziata e Castellammare. Due gli esercizi sequestrati, un’autocarrozzeria e un’attività di meccanica industriale, in particolare di riparazione delle balestre, ovvero dei dispositivi di sostegno della struttura dei camion autoarticolati.

Le attività sono risultate prive di autorizzazioni ambientali allo scarico e alle emissioni in atmosfera. Rilevata anche la gestione illecita di rifiuti. I responsabili sono stati denunciati all’Autorità giudiziaria per reati ambientali. Quattro le sanzioni irrogate per un totale di 16mila e 500 euro.

Nell’ambito dell’attività di polizia stradale, il bilancio parla di 95 veicoli controllati con 132 persone identificate: 38 le sanzioni al Codice della Strada effettuate, tra cui 6 veicoli sequestrati per mancanza di copertura assicurativa e 6 veicoli sospesi dalla circolazione. Cinque le patenti ritirate.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti