Bacoli, Il Pappice: “Puc, le mani sulla città”

0
391 Visite
Un paese vincolato, immobile è destinato a morire.
Per questo il Piano Urbano Comunale – il principale strumento di pianificazione locale – può essere un’opportunità per superare questi vincoli, per “svincolare” il nostro territorio e la sua economia.
Di questo tema strategico però nessuno parla e nonostante abbia fatto pubblicare il piano il 19 luglio neanche l’Amministrazione ha speso finora una parola per illustrarne i contenuti.
S’aspetta la scadenza dei giorni – il 30 settembre – che la legge offre ai cittadini per fare osservazioni e rilievi al piano ?
Si spera così di far passare anche refusi clientelari, speculazioni edilizie, persecuzioni contro categorie invise ?
C’è la necessità allora di squarciare tale silenzio ed aprire una discussione tra i cittadini.
Proponiamo quindi un’assemblea aperta agli attori della politica e delle frazioni, ai tecnici impegnati, alle forze sociali e produttive.
Un luogo di confronto in cui far emergere potenzialità e criticità del piano così da valorizzare le prime e correggere le seconde.
Perché sulla “carne viva” delle persone, sul futuro della Città, giù le mani e basta reticenze.

Associazione Il Pappice

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03