Marano, Visconti prepara gli scatoloni. La sua cocciutaggine, gli errori di Coppola e Paragliola e dei finti oppositori

0
2.780 Visite

“Non ci sciolgono, non ci sciolgono”, lo ripetevano come un mantra i giannizzeri, i pretoriani, gli yes man di Visconti. Quelli di maggioranza, ma anche alcuni di pseudo opposizione. E poi le ironie nei confronti dei tanti nostri articoli che in tempi non sospetti, almeno un anno e mezzo fa, segnalavano già la possibilità di un possibile scioglimento per camorra.

Mentre tanti correvano sul carro di Visconti, ivi compresi alcuni giornali da sempre vicino a logiche poco raccomandabili, noi segnalavamo casi su casi: vicenda immobile Simeoli via Caracciolo, masseria del Galeota, la palazzina di Sant’Agostino (quella dei Polverino), la cattiva gestione di alcuni beni confiscati. Mettevamo in guardia la politica locale, gli addetti ai lavori, ma al Comune si sono svegliati dal sonno solo quando sono arrivati gli ispettori della prefettura. Troppo tardi, ormai i giochi erano fatti.

Tante cose le raccontavamo con gli articoli e tante volte ci siamo confrontati con i consiglieri: molti erano scettici, ma alla fine – come è stato per tanti altri casi – abbiamo avuto ragione. Le colpe dell’ennesimo scioglimento a chi vanno imputate?

Al sindaco perché incapace di ascoltare; perché si è circondato di figure (tra i suoi fedelissimi) di scarso livello; perché presuntuoso all’inverosimile non ha capito che per governare Marano, un comune con mille problemi e difficoltà e da sempre nel mirino dell’autorità giudiziaria, non hai altra scelta: o fai la rivoluzione vera (o quanto meno ci provi) o resti ingabbiato nelle difficoltà del quotidiano.

Colpevoli di quanto accaduto (come responsabilità politica) i due consiglieri del Pd, Coppola e Paragliola, i due che non hanno consentito al Pd di staccarsi a tempo debito da Visconti. Non c’è stato nulla da fare e Coppola, che pure era stato allertato sulla enorme possibilità di uno scioglimento, ha voluto fare orecchie da mercante.

E’ colpevole chi ha consigliato male Visconti e chi ha lasciato che gli uffici facessero il bello e il cattivo tempo, così come accade da almeno 45 anni.

E’ colpevole quella parte di opposizione che ha spesso flirtato con il sindaco, facendogli credere di avere i numeri per andare avanti anche senza il Pd.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03