La rapina di via Antica Consolare Campana e la morte dei due rapinatori: i legali di Greco puntano sul Riesame

0
4.057 Visite

Sarà il tribunale del Riesame a decidere, tra un paio di settimane, sulla legittimità della misura cautelare (arresto in carcere) a carico di Giuseppe Greco, il 26 enne di Marano accusato del duplice omicidio volontario di due rapinatori di Sant’Antimo, Domenico Romano e Ciro Chirollo. Greco, difeso dall’avvocato Della Gatta, è già da una settimana detenuto. Il fermo, disposto dal pm di Napoli nord, non fu convalidato dal gip Paone che ha però ritenuto che il 26 enne dovesse rimanere in carcere per la gravità del quadro indiziario. Greco fu vittima di una rapina tra via Barco e via San Rocco, a Marano. Subito dopo, come ammesso dallo stesso ragazzo durante l’interrogatorio con il gip, li avrebbe inseguiti e travolti in via Antica Consolare Campana, dove i due hanno trovato la morte. La vicenda è stata ricostruita dai carabinieri della Compagnia di Marano con l’ausilio di testimonianze, filmati e perizie tecniche. Qualche dubbio, tuttavia, permane in relazione alle modalità dell’inseguimento e a quanto accaduto durante la rapina.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03