Tragedia a Marano, giovane avvocatessa si toglie la vita: città sotto choc

0
19.797 Visite

Si chiamava Maria Vecchione la donna precipitata dal quinto piano di un palazzo situato in via Don Mimì Galluccio, nei pressi della chiesa San Ludovico D’Angiò. La donna aveva 40 anni, avvocato penalista e moglie di un carabiniere. Da pochi mesi, aveva dato alla luce un figlio. Maria pare soffrisse di depressione post partum. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, si tratta di un suicidio. I genitori risiedono nella città di Casoria, mentre il fratello esercita la professione di poliziotto a Roma. Tantissimi commenti e telefonate arrivate in redazione di colleghi di Maria, commossi e rattristati dalla tragica notizia. Per tutti era una ragazza brillante, solare, intelligente e bella, qualcuno l’aveva vista pochi giorni fa e nulla lasciava presagire a una fine così tragica.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03