Bacoli, Associazione Il Pappice: “Crisi di maggioranza: quali gli interessi?”

0
219 Visite
Il consigliere Alessandro Maria Scamardella replica alle accuse del “suo” gruppo “Diamo a Bacoli” denunciando l’illegittimità di scelte e dirigenti, e ringraziando “il Sindaco per aver capito le mie perplessità e aver ribadito la sua posizione al di sopra di ogni influenza o pressione”.
La capogruppo di “Diamo a Bacoli” Assunta Di Razza ribadisce invece “che c’è molto poco o quasi nulla di vero” e che il “suo” collega “ha tentato di estromettere il Vicesindaco” e “dalle sue accuse ed illazioni gravi nei confronti miei e del Vicesindaco prendiamo le distanze”.
Il consigliere Alessandro Maria Scamardella resta quindi al suo posto perché – rispetto i “suoi” colleghi che volevano piazzare i “loro” nelle partecipate – lui è rimasto coerente ai principi originali di DAB.
La capogruppo Assunta Di Razza ritiene che sia stato invece il “suo” collega a porsi fuori da DAB e “debba lui prende le distanze da questo gruppo e non capiamo perché non lo faccia”.
Questo a noi cittadini nulla interessa perché abbiamo problemi più gravi di simili beghe.
Ci preoccupa però che ambedue i “contendenti” facciano riferimento ad interessi e nomine “pilotate” nelle partecipate.
Quali sono questi interessi nelle partecipate ?
Quali sono i motivi per cui non sono stati ancora rinnovati i vertici delle partecipate ?
Quali criteri si useranno per le nomine dati i tentativi – non smentiti – di imporre certi “nomi” ?
Queste le domande che si fanno i cittadini e le risposte non le vogliono dall’uno o dall’altro ma dal Sindaco in persona.
Tutto il resto è fuffa.
 

Associazione Il Pappice

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03