Melito, chiusura scuole. Una mamma no Dad: “Spengono il sorriso dei nostri figli”

0
845 Visite

Riceviamo e pubblichiamo: “Gentile Direttore, sono una mamma di Melito. Spero che lei possa dar voce a noi mamme disperate. I nostri figli hanno perso il sorriso per l’ennesima chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. Chiusura del tutto ingiustificata. In questi mesi di emergenza, la Campania è stata l’unica regione “martoriata” dal punto di vista dell’istruzione. E’ trascorso un anno, ma nessuno ha lavorato per mettere in sicurezza le scuole. A Melito, la situazione è questa: il vicesindaco, con l’ennesima ordinanza, ha chiuso le scuole fino al 28 febbraio, con ipotetica apertura al 1 marzo. La decisone è stata presa per prevenire i focolai e non sulla base dei dati numerici. Nelle altre regioni, invece, sono rientrati a scuola a maggio del 2020. In questo modo, la disparità tra nord e sud continuerà a crescere, e ci saranno cittadini di serie B e di serie A. Siamo disperate e ci sentiamo offese da un governatore che ci ha definito come le mamme che allattano i figli con latte al plutonio. Offesa oltraggiosa, dato che viviamo al centro della Terra dei Fuochi. Infatti, in queste realtà particolari, la scuola rappresenta la salvezza, la vera speranza per un futuro migliore per tantissimi bambini e ragazzi. Ci aiuti a far sentire questo nostro grido: RIDATECI LA SCUOLA!” Grazie. (Lettera firmata da una mamma di Melito)

 

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03