Il Cts: Mondiali di Cortina a porte chiuse e prorogare lo stato d’emergenza al 31 luglio

0
281 Visite

Il Comitato tecnico scientifico – in vista del nuovo Dpcm – avrebbe consigliato al governo il prolungamento di altri sei mesi per poter continuare a utilizzare strumenti emergenziali in uno scenario in cui il coronavirus ha ancora un forte impatto sulle strutture ospedaliere e la campagna vaccinale è in corso. “Grande preoccupazione” per la riapertura degli impianti sciistici. Prorogare lo stato d’emergenza fino al 31 luglio. Sarebbe questa, secondo quanto si apprende, l’indicazione che il Comitato tecnico scientifico ha dato al governo in vista del nuovo Dpcm. Il Cts avrebbe anche espresso “grande preoccupazione” per la riapertura degli impianti sciistici, sottolineando che molte delle regioni in cui si trovano gli impianti sono proprio quelle dove la pandemia sta colpendo più duramente. Il Cts ha poi deciso che i Campionati mondiali di sci alpino in programma a Cortina d’Ampezzo dal 7 al 21 febbraio si svolgeranno a porte chiuse, senza la presenza di pubblico. Tra le raccomandazioni del Comitato per i Mondiali quella di fare in modo che gli atleti restino in paese il minor tempo possibile, per evitare assembramenti

  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03