Abusi edilizi a Marano, a settembre scoperto di tutto: case, piscine a Pietraspaccata, capannoni, manufatti e cambi di destinazione d’uso in via Corree di Sotto e di sopra

0
4.139 Visite

Opere abusive e ordinanze di demolizione nel comune di Marano relative al mese di settembre del corrente anno. Ecco l’elenco diramato dall’ufficio tecnico comunale a seguito di relazione della polizia municipale.

Ordinanza di demolizione per opere abusive realizzate in via Arafat, nei pressi del parco Orchidea. Manufatto composto da struttura in blocchi di lapillo con copertura in lamiera su travetti in legno. Alcune tettoie semichiuse in lamiera e legno, occupanti superfice di 35 metri quadri. Casetta in legno con ingombro di 20 metri quadri. Baracca-tettoia di 10 metri quadri uso deposito attrezzi.

Ordinanza di demolizione per opere abusive in via Pietraspaccata. Manufatto abitativo di forma rettangolare occupante 50 metri quadri, adibito al momento a deposito. Piscina interrata con sagoma semicircolare, occupante superfice di 60 metri quadri. Tettoia semicircolare di circa 50 metri quadri. Tettoia aperta, di forma rettangolare, occupante superfice di 35 metri quadri. Opere realizzate in zona E1 del piano regolatore, con vincolo e idrogeologico e paesistico e ricadente in zona rossa dei Campi flegrei.

Ordinanza di ripristino dello stato dei luoghi per opere realizzate in via Corree di Sotto, al civico 75. Cambio di destinazione d’uso da deposito ad abitazione di un manufatto sito al piano terra, facente parte di un immobile costruito abusivamente e sanato con concessione edilizia rilasciata dal Comune di Marano nel 2002.

Ordinanza di demolizione opere abusive realizzate in via Corree di Sotto, al civico 75. Manufatto in cemento armato a due piani fuori terra, costituito da un’abitazione per piano e collegato da un vano scala chiuso. L’edificio ha una superfice di 140 metri quadri.

Ordinanza di demolizione per opere abusive realizzate in via Corree di Sotto, al civico 75. Capanno con struttura in ferro e chiuso sia perimetralmente che in copertura con lamiere grecate. Risulta collegato con edificio al confine con tettoie in lastre ondulate di vetroresina.

Ordinanza di demolizione di opere abusive realizzate in via Corree di sopra, al civico 32. Realizzazione di un capannone in pannelli coibentati e struttura metallica per una superfice di circa 230 metri quadri. Realizzazione di una pedana in cemento industriale adiacente ad esso e di superfice pari a circa 180 metri quadri con sovrastanti gazebo. Cambio di destinazione d’uso delle aree. Opere realizzate in zona del piano regolatore destinate a strade e parcheggi pubblici.

 

 

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03