Casavatore, il sindaco Maglione prepara il maxi inciucio

0
780 Visite

Tre sindaci per governare Casavatore: Maglione, Orefice e Sollo tutti insieme “appassionatamente”. Direzione Italia va all’attacco del Sindaco Luigi Maglione e denuncia “l’inciucio” tra maggioranza e opposizione. Per il consiglio comunale di oggi, Direzione Italia, attraverso il suo coordinatore, Salvatore Pollice, e i Consiglieri Antonio Mangia, la dottoressa Nadia Silva e il Presidente del Consiglio Antonia Corcione, fanno sapere in anteprima le vere intenzioni del sindaco. Con un documento univoco replicano a questa settimana infuocata fatta da ridde di notizie che si sono rincorse. “Il sindaco (buonista), così definito dal popolo, aprirà la crisi e chiederà all’opposizione di farsi avanti, a questo punto nei giorni a venire con un accordo già chiuso da mesi entreranno in maggioranza  l’ex sindaco Pasquale Sollo, Francesco Napolitano, Maria Marino  e Buono.

Ai salvatori della patria il sindaco cederà i sottogoverni oggi attribuiti a Direzione Italia tradendo il mandato elettorale e i cittadini di Casavatore”.  L’accordo per entrare in maggioranza, secondo il partito coordinato da Pollice, sarebbe quello di vedere un fedelissimo  dell’ex sindaco e Senatore Sollo al Bilancio, mentre la presidenza del consiglio appena si delinea il tutto ed attraverso un mozione di sfiducia  dovrebbe andare all’attuale  consigliere Napolitano. Il tutto in antitesi a quanto già sottoscritto in un documento dagli stessi Napolitano, Buono, Sollo e Marino che, insieme ai consiglieri Galletta e Galiero, sono stati firmatari di un documento protocollato nella quale chiedono al sindaco maglione di riferire in consiglio sull’attuale crisi e dimettersi. “Dunque – proseguono – questa sarebbe la nuova brillante idea del neo-eletto sindaco Luigi Maglione che oltre alle deleghe deve ancora risolvere i problemi sul piano casa, consorzio cimiteriale e lo staff”.  Inoltre – fanno sapere i membri di Direzione Italia – “i sottoscritti sono a disposizione delle autorità o di chiunque altro organo istituzionale per chiarimenti. Casavatore non merita questo, i cittadini hanno votato per un sindaco che doveva essere il nuovo, invece al comune da domani avremo tre sindaci in uno”.

Gennaro De Nardo

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03