Marano, traffico di droga: Francesco Ruggiero ottiene la revoca degli arresti domiciliari. Ora si attende il processo d’appello

0
2.570 Visite

Revocata la misura cautelare (arresti domiciliari) a carico di Francesco Ruggiero. L’uomo era stato arrestato nel 2015, per traffico di sostanze stupefacenti, insieme ad altri presunti pusher stanati dalla magistratura nell’ambito di una vasta operazione tra Marano, Secondigliano e la piana del Sele.

I legali del 39 enne impugnarono le sentenze di primo grado e appello (8 anni di carcere) e la Corte di Cassazione, sulla scorta di quelle richieste, annullò in seguito la condanna, rinviando il tutto nuovamente alla Corte d’Appello.

Per la Cassazione il fatto non sussiste. I difensori di Ruggiero, lette le motivazioni, hanno pertanto chiesto e ottenuto la revoca degli arresti domiciliari. Ruggiero potrà attendere, dunque, l’esito del processo d’appello – che si terrà a settembre – da uomo libero.

Il 39enne è il fratello di Antonio, la cui scomparsa, avvenuta più di 4 anni fa, è un caso acclarato di lupara bianca, consumatasi nell’ambito di una faida interna che vide coinvolti gli scissionisti di Melito e Marano.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03