Travolta da un treno, donna muore in Toscana. Era molto nota a Marano, dove aveva vissuto e lavorato

0
1.096 Visite

Uccisa dal treno mentre stava attraversando i binari. Tragedia nel pomeriggio di lunedì alla stazione ferroviaria di Avenza: una donna di 50 anni, Laura Grasso, da qualche anno residente a Forte dei Marmi, ma notissima a Marano, dove per anni ha lavorato in una profumeria, è stata travolta da un treno, un Frecciabianca. Erano da poco passate le 16 quando è avvenuta la tragedia. Sul posto sono arrivate immediatamente polizia e Polfer per comprendere meglio la dinamica di quanto accaduto. Secondo una prima ricostruzione, tutto fa pensare che a spezzare la vita della donna, una pendolare, non sia stata altro che una tragedia, ma che deve ancora essere confermata dall’autorità giudiziaria: la 50enne aveva addosso un biglietto con partenza da Pietrasanta e arrivo proprio a Carrara.

Da una frammentaria ricostruzione, sembra che la donna abbia costeggiato i binari per prendere una scorciatoia e raggiungere la sua auto. La donna, al momento dell’impatto,  avrebbe avuto alle orecchie le cuffie per ascoltare la musica e non si sarebbe accorta dell’arrivo del Frecciabianca. Una delle ipotesi è che lo spostamento d’aria dovuto al passaggio di un treno, forse un Frecciabianca, l’abbia risucchiata verso il convoglio. La tragedia ha portato all’interruzione del traffico ferroviario fra Sarzana e Massa Zona (linea La Spezia – Pisa) in entrambe le direzioni.

Ad accorgersi del corpo straziato della donna il macchinista del treno regionale in direzione La Spezia che, dopo aver fermato il convoglio alla stazione, mentre stava ripartendo, ha visto la donna esanime sulle rotaie. Non si esclude nemmeno l’ipotesi del suicidio.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti