Scacco agli Amato-Pagano. Colangelo: “Stiamo operando bene, ma c’è ancora tanto da fare”

0
491 Visite

«Napoli sta cambiando rotta nei riguardi delle organizzazioni criminali. C’è però ancora molto lavoro da svolgere e non solo gli addetti ai lavori devono essere in prima linea ma anche i cittadini. Tutti insieme». Così ha esordito stamattina (17 gennaio 2017) nella sala stampa, all’ottavo piano del palazzo della Procura di Napoli, Giovanni Colangelo. In due tempi ha presentato le due maxi operazioni di polizia giudiziarie e Arma dei carabinieri contro la camorra: centro di Napoli e Area nord della città.

«Lo Stato siamo tutti noi insieme e non separati sotto lo stesso tetto». Il riferimento è al lavoro dei vari segmenti della società costituiti da forze dell’ordine, magistratura e cittadini. Infatti il procuratore capo ha posto l’accento sul ruolo fondamentale dei cittadini che devono essere partecipi di un cambiamento e della pulizia che ancora va fatta.

Colangelo ha espresso anche apprezzamenti per l’Interpol in riferimento alla maxi operazione eseguita all’alba. «Siamo riusciti a sequestrare beni, conti correnti e appartamenti in Spagna. Anche a Malaga siamo riusciti ad individuare e sequestrare case che erano intestate agli Amato-Pagano».

© Copyright Mario Conforto, Riproduzione Riservata. Scritto per: TerranostraNews
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti