Entro due mesi oltre il 50 per cento degli europei sarà contagiato da Omicron

0
Turiste straniere passeggiano con la mascherina antibatterica in Galleria Vittorio Emanuele a Milano, per timore del contagio del coronavirus, 22 febbraio 2020, ANSA / PAOLO SALMOIRAGO
444 Visite

L’Institute for Health Metrics and Evaluation (Ihme), centro di ricerca sanitaria indipendente dell’Università di Washington, prevede che di questo passo oltre il 50 per cento della popolazione della regione europea sarà contagiato dalla variante Omicron di coronavirus nelle prossime 6-8 settimane. Lo ha detto il direttore regionale per l’Europa dell’Oms, Hans Kluge, nel corso della consueta conferenza stampa sulla situazione pandemica.

“Cinquanta dei 53 paesi tra Europa e Asia centrale hanno ora segnalato casi di Omicron. Sta rapidamente diventando il virus dominante nell’Europa occidentale e ora si sta diffondendo nei Balcani”, ha aggiunto. “Oggi, la variante Omicron rappresenta una nuova ondata che attraversa, da ovest a est, la regione, oltre all’ondata della variante Delta che tutti i Paesi stavano gestendo fino alla fine del 2021”, ha spiegato Kluge.

 

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03