Tragedia nel carcere di Secondigliano: morto operaio durante i lavori sul tetto

0
497 Visite

La vittima è Giovanni Ferrante, un operaio di 50 anni che stava eseguendo lavori di impermeabilizzazione del tetto al carcere di Secondigliano, periferia settentrionale di Napoli: da quanto si apprende, l’uomo è caduto da un’altezza di 5 metri, impattando violentemente il suolo. Sulla vicenda indaga la Procura di Napoli.

 

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03