Da domani, 4 maggio, ecco cosa si potrà fare: la nota riassuntiva della Protezione civile

0
4.462 Visite

Disposizione valide su tutto il territorio della Regione Campania dal 4 maggio ai sensi dell’ORD. n. 41 e 42 del P.G.R.C.

• Chi proviene da fuori regione per soggiornarvi dovrà avvisare le autorità sanitarie (medico di base, ASL e comune di destinazione) ed osservare un periodo di quarantena di 14 gg. indicando l’esatto indirizzo dove soggiornerà in isolamento e fornendo valido recapito telefonico (Ord. 41 PGRC – fino al 10 maggio);

• È vietato uscire senza giustificato motivo (DPCM 26 aprile);

• Resta obbligatoria l’autodichiarazione con il motivo dell’uscita (DPCM 26 Aprile);

• È vietato intrattenersi senza motivo in strada o nei pressi dei negozi (es. bar);

• L’uscita resta individuale (non si può uscire a coppia salvo che per validi motivi);

• È obbligatorio l’uso della mascherina (bene indossata) nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico salvo che per i minori di anni 6 (Ord. 42 PGRC – fino al 17 maggio);

• È consentita l’attività di corsa esclusivamente dalle 6:00 alle 8:30, mantenendo 2 metri di distanza dagli altri e senza mascherina che deve comunque essere portata al seguito e indossata in presenza di altre persone (Ord. 42 PGRC – fino al 17 maggio);

• È consenta l’attività motoria con le seguenti modalità (Ord. 42 – fino al 17 maggio): È obbligatorio svolgere tale attività individualmente; e con uso obbligatorio della mascherina; o mantenendo due metri di distanza interpersonale (1 metro tra congiunti conviventi);

• È consentita la vendita al dettaglio di carta, libri e abbigliamento per bambini;

• È consentita senza limite orario l’attività di ristorazione con consegne a domicilio e con asporto (per i Bar, Pub, ristoranti, pizzerie, gelaterie e pasticcerie) nelle seguenti modalità (Ord. 42 PGRC – fino al 17 maggio salvo modifiche e nuove disposizioni): Il personale dovrà rigorosamente indossare guanti e mascherine ed osservare rigorosamente le norme igieniche; I clienti hanno obbligo di indossare la mascherina o esclusivamente dietro prenotazione telefonica o telematica; è vietato il consumo sul posto; è responsabilità del ristoratore evitare assembramenti; è vietato l’accesso al locale per cui il banco di vendita o consegna sarà posto all’ingresso del locale; Il mancato rispetto delle precedenti norme comporta la sanzione da euro 400,00 ad 3000,00 e la chiusura da 5 a 30 gg. per gli esercizi commercia

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03