Marano, il dramma di Giovanni: l’imprenditore si è impiccato nel suo opificio. La fabbrica era stata chiusa un mese fa

0
6.624 Visite
Nella giornata di ieri, a Marano, si è suicidato un uomo di 52 anni: si chiamava Cerqua Giovanni, titolare di una falegnameria sequestrata e chiusa il mese scorso dalla polizia municipale.
Ecco cosa ci scrive un amico di Giovanni:
Come si evince dal sequestro del polizia municipale, tale fabbrica risultava in regola, unica nota era che una ventola di areazione dell’impianto di verniciatura era bloccata ed in attesa di sostituzione. Giovanni era un lavoratore stimato e conosciuto, aveva impegni lavorativi anche grossi come lavori di ristrutturazione al Castel dell’Ovo: era un imprenditore che prendeva a cuore il suo lavoro e ora non poteva più rispettare gli impegni. Giovanni era mio amico e amici di tutti, perché era uno buono che aiutava tutti. Spero che il suo portale porti a conoscenza tale tragedia che ci ha smarriti tutti. Il corpo è stato ritrovato nella sua fabbrica con cappio al collo dai carabinieri di Marano, dopo che le sue 2 figlie, non avendo più sue notizie avevano provato a chiamare tutti i suoi amici. Per la salma è stata disposta l’autopsia. Giovanni era un figlio di questa Marano assente, dimenticato da tutti”.
La nota della polizia municipale di un mese fa.
“Nell’ambito delle operazioni di controllo messe in atto dal Comando di Polizia Municipale di Marano di Napoli, gli uomini guidati dal neo Comandante, Gianluca Ferrillo, hanno sequestrato una falegnameria abusiva con annessa camera di verniciatura per la violazione delle leggi dell’ambiente (152/2006). Il sequestro, operato nel centro storico, ha riguardato i macchinari, un centinaio di contenitori di vernice, la strumentazione per la verniciatura e l’immobile. Nell’area sequestrata insistono anche abusi edilizi. Inoltre sono stati rilevati anche anomalie di carattere amministrativo, come l’assenza di una Scia mai presentata al Comune”.
© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03