Marano-Sant’Antimo, processo voto di scambio regionali 2015: tutti assolti. I Cesaro, Liccardo, Di Guida e tanti altri

0
2.907 Visite

Processo voto di scambio per elezioni regionali del 2015: tutti assolti, perché il fatto non sussiste, gli imputati nel processo che si celebrava a Napoli nord. Il giudice Nigro ha letto poco fa la sentenza. Assolti, tra gli altri, i fratelli Luigi, Aniello e Raffaele Cesaro, nonché Armando, figlio di Luigi, senatore forzista. Nell’elenco degli assolti figurano anche l’ex sindaco di Marano Angelo Liccardo, l’ex assessore provinciale di Forza Italia Antonio Di Guida, numerosi dipendenti e vigili del Comune di Marano ed ex consiglieri e assessori dell’ente cittadino. Tutti erano accusati di aver favorito l’elezione in consiglio regionale, in cambio di promesse elettorali, di Armando Cesaro. Il processo era nato a margine dell’inchiesta sul Pip di Marano. Processo monco in quanto parte delle intercettazioni riguardanti il senatore Cesaro non potevano essere utilizzate dopo l’eccezione sollevata dai suoi difensori. La cosiddetta sentenza Cavallo, a conferma di quell’interpretazione, ha posto poi un freno all’utilizzo delle intercettazioni in procedimenti diversi da quelli per i quali le intercettazioni sono state disposte.

Tra gli assolti Flora Beneduce, ex consigliere regionale, il medico mugnanese Pasquale Bove, gli ex consiglieri di Marano Armando Sarracino, Dino Pellecchia, l’ex assessore Salvatore De Stefano. E ancora: Flora Principe, Tiziana Di Grezia, Salvatore Paragliola, Gaetano Schiano, Adele Giordano, Maria Garofalo, Vincenzo Carandente, Raffaele e Sara Di Bonito, Gennaro Marchesano, Teresa Frecciarulo.

Nel collegio difensivo erano presenti, tra gli altri, gli avvocati Carlo Carandente Giarrusso, Gaetano Mosella, Vincenzo Maiello, Antonio Briganti, Michele Sanseverino.

 

 

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03