Covid in Gb, il piano di Johnson che parla alla Nazione

0
384 Visite

Un piano per l’inverno per evitare il ritorno alle restrizioni. È quello che annuncia oggi Boris Johnson alla nazione: il premier britannico dirà che «la pandemia è lontano dall’essere finita», ma che «grazie al nostro fenomenale programma di vaccinazione, siamo in grado di vivere col virus senza significative restrizioni alle nostre libertà». Dunque avanti a tutto gas con le somministrazioni: verrà avviata la campagna per la terza dose e tutti gli ultra-cinquantenni – 32 milioni di persone – dovrebbero ricevere il richiamo entro Natale.

Parte anche la prossima settimana l’immunizzazione degli adolescenti fra i 12 e i 15 anni – tre milioni – cui verrà offerta soltanto una dose perché si è visto che dopo la seconda si verificano in giovane età più effetti collaterali. Sono decisioni che sono state accompagnate da controversie: alcuni fra gli scienziati britannici hanno sostenuto che sarebbe meglio destinare i vaccini ai Paesi del Terzo Mondo piuttosto che offrire terze dosi nei Paesi sviluppati, mentre altri hanno sottolineato come i benefici dei vaccini per i giovanissimi siano minimi. Ma il governo ha deciso di creare un «muro di immunità» per affrontare quello che si preannuncia come un inverno difficile. I casi si sono stabilizzati ormai attorno ai 30 mila contagi al giorno, ma si teme che la riapertura delle scuole e il ritorno al lavoro possano farli aumentare in maniera significativa: il che, accoppiato all’influenza stagionale, potrebbe mettere sotto pressione il sistema sanitario. Johnson però è deciso a evitare nuovi lockdown: dunque le misure prese in considerazione, in caso di peggioramento della situazione, sono il ritorno delle mascherine al chiuso e la raccomandazione a lavorare da casa.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03