Scuola, Azzolina stabilizza 450 presidi. C’è anche lei in quel concorso del 2017

0
Italian Education Minister Lucia Azzolina during a press conference about Italy's coronavirus emergency situation at Chigi palace, Rome, 04 March 2020. The government has decided to close schools and universities until mid-March to reduce the risk of contagion of the coronavirus. ANSA/ANGELO CARCONI
728 Visite

Ci tengo a darvi una bella notizia. Ho chiesto al Mef di assumere 85mila docenti. Stasera è arrivata risposta la risposta di Gualtieri, abbiamo l’autorizzazione ad assumerne 84.808. Poi ci sono 11.000 Ata. È un grandissimo segnale di attenzione da parte di questo governo“, ha annunciato Lucia Azzolina come misura per il tornare tra i banchi di scuola nel pieno rispetto delle normative di distanziamento Covid. A tal fine, il ministro ha spiegato che le graduatorie provinciali digitalizzate saranno pronte entro fine agosto, al massimo i primi di settembre.

Gli ultimi tre mesi di scuola dell’anno scolastico 2019/2020 sono stati caratterizzati dalla didattica a distanza, resa necessaria dal lockdown e dall’impossibilità di frequentare le scuole. Le misure estreme adottate dal governo a marzo sono state figlie di decisioni d’emergenza ma non possono essere ripetute in futuro, per i limiti che hanno dimostrato nell’efficacia della didattica. “Noi abbiamo lavorato in questi mesi per garantire un ritorno in sicurezza dei nostri studenti. Stiamo facendo un lavoro complesso. La didattica digitale non è pensata per i bambini più piccoli. Dobbiamo restituire ai bimbi la socialità mancata nel periodo del lockdown“, ha detto Lucia Azzolina.

La giornata di ieri non è stata esente da polemiche dopo l’annuncio dell’assunzione da parte di Lucia Azzolina di 450 presidi, vincitori del concorso del 2017, tra i quali figurerebbe anche lo stesso ministro. “In queste ore, il ministro dell’Istruzione ha stabilizzato, per scelta del ministero, circa 400 dirigenti scolastici e, guarda caso, una delle ultime nella graduatoria che viene stabilizzata si chiama Azzolina. Cè un ministro che non stabilizza i precari, ma fa passare a tempo indeterminato una serie di dirigenti scolastici e lei, guarda caso, è in questa lista“, ha dichiarato Matteo Salvini poco fa a Macerata.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti

ads03