Interdittive antimafia, il Tar respinge i ricorsi di tre ditte dei Cesarano

0
I funerali di Vittorio Casamonica ANSA/MASSIMO PERCOSSI
1.753 Visite

Interdittive antimafia, il Tar ha respinto i ricorsi delle ditte riconducibili alla famiglia Cesarano, leader nel settore delle onoranze funebri. I ricorsi erano stati proposti contro i provvedimenti disposti nei mesi scorsi dalla prefettura di Napoli. Ricorso respinto (nel merito) per le ditte Eredi Cesarano e Impresa funebre Cesarano e per la ditta La Fenice (ricorso inammissibile).

Le tre aziende operano prevalentemente in provincia di Napoli. Eredi Cesarano e La Fenice nell’hinterland giuglianese e flegreo (Marano, Quarto, Mugnano, Qualiano, Calvizzano, Bacoli, Pozzuoli), mentre l’Impresa funebre Cesarano nell’area stabiese. Le aziende colpite dai provvedimenti interdittivi, confermati anche in sede di Tar, non possono operare su tutto il territorio nazionale. Nei mesi scorsi altre aziende riconducibili ai Cesarano finirono nel mirino della prefettura e anche della Procura di Napoli, che ha disposto per alcune di esse il sequestro preventivo.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti