Marano perde 6 milioni di euro di fondi per fogne e mercato e Visconti annuncia: “Mi dimetto se non li recupero entro aprile”. In aula la gente urla “vai via subito”

0
2.854 Visite

Aspramente contestato in aula consiliare dai residenti delle periferie sommerse dal fango e dai consiglieri di opposizione, il sindaco Rodolfo Visconti ha ammesso di non essere riuscito a presentare in tempo utili i sei milioni di euro di finanziamenti già stanziati dalla Città Metropolitana per Marano, annunciando nel contempo che si dimetterà se entro aprile-maggio non riuscirà a recuperarli.

I finanziamenti sono stati persi nonostante Visconti fosse stato informato (già a settembre) da un consigliere di opposizione circa l’imminente scadenza per la presentazione dei progetti. Il pubblico presente numeroso in sala e alcuni consiglieri di minoranza hanno invocato a più riprese le dimissioni del primo cittadino.

I fondi dell’ex provincia potranno essere recuperati solo avanzeranno delle economie di amministrazione e saranno, in quel caso, eventualmente distribuiti a tutti i comuni che ne hanno diritto, non solo a Marano che è tra i pochissimi a non essere riuscito ad usufruirne subito. Comunque vada, si perderà tempo prezioso che una città piena di problemi e in dissesto finanziario non doveva perdere.

Sono state chieste anche le dimissioni del dirigente dell’area tecnica Di Pace, ma Visconti lo ha ancora una volta difeso, riferendo di aver sollecitato più volte “la persona che doveva operare per i fondi della Città Metropolitana e portarli a Marano”. Interlocuzione che non ha sortito gli effetti sperati dal primo cittadino, che non ha fatto il nome dell’assessore o funzionario o dirigente reo di aver fatto perdere un’occasione enorme alla città. “Mi assumo io la responsabilità”, ha detto Visconti, che ha annunciato di aver ottenuto un finanziamento di 500 mila euro per le scuole del territorio.

 

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti