Mugnano. I sentieri della Fede: Suor Maria Pia Brando. Intervista alla Reverenda Madre Superiora Suor Carla di Meo dell’Istituto del Sacro Cuore di Gesù.

0
1.474 Visite

Riscoprire la periferia napoletana attraverso eminenti figure che hanno diffuso i valori della dottrina cristiana.

La terza Domenica di ottobre rappresenta un momento speciale per i cittadini di Mugnano di Napoli con la ricorrenza religiosa del Sacro Cuore di Gesù seguita dal tradizionale spettacolo di fuochi pirotecnici conosciuto in tutto il Mezzogiorno d’Italia.

Abbiamo intervistato, per l’occasione, la Reverenda Madre Superiora Suor Carla Di Meo presso l’Istituto del Sacro Cuore di Gesù che ospita una piccola comunità di monache francescane, italiane e straniere.

L’accoglienza è cordiale e ci consente di conoscere, in maniera approfondita, la dimensione interiore della fondatrice di questo complesso monastico e annesso Santuario nonché promotrice della festività: Suor Maria Pia Brando.

Nata a Napoli nel 1851 da una facoltosa famiglia, era la sorella maggiore di Maria Cristina  proclamata Santa da Papa Francesco nel 2015.

Suor Maria Pia fu un vero “angelo della carità” destinata a lasciare un’impronta indelebile nella spiritualità dei Mugnanesi. La sua scomparsa, avvenuta nel 1916, suscitò profondo dolore in coloro che ebbero il privilegio di conoscerla per quanto seppe donare con tanto sacrificio.

Reverenda Madre Superiora, in un momento di crisi riguardo i valori morali e religiosi nella realtà odierna, quale importanza ricopre la figura di Suor Maria Pia Brando?

“Suor Maria Pia Brando rappresenta un autentico modello cristiano di integrità. Una figura umile e silenziosa che, seppur segnata da una fragile salute, mostrò sempre grande forza d’animo attraverso l’amore nei confronti del prossimo. Provava un sentimento materno verso i bambini per i quali volle edificare un orfanotrofio divenuto, nel 2004, una comunità educativa di tipo familiare a lei intitolata. Il suo sepolcro, posto all’interno del Santuario, è meta di devozione da parte di numerosi Fedeli, i quali pregano la ‘Munacella Santa’ com’era affettuosamente soprannominata, affinchè interceda per richiedere una grazia al Sacro Cuore di Gesù”.

Anche quest’anno vi sarà la Consacrazione delle famiglie e dei giovani che sono i fondamenti della società civile

“Al di là dell’aspetto puramente folcloristico, la ricorrenza del Sacro Cuore di Gesù è un momento di aggregazione che ricorda a tutti noi quanto sia importante condurre la propria esistenza lungo il cammino della Fede. Occorre dare speranza alla famiglie tradizionali e certezze per il futuro mentre per i giovani raccogliamo l’invito del nostro Papa Francesco a non rinunciare a quegli ideali che consentano di operare scelte giuste e utili.   

 Suor Maria Pia fu una vera ancella del Signore. Tuttavia, non è possibile inoltrare la causa di beatificazione

“Purtroppo, la documentazione in nostro possesso non è sufficiente e, sebbene, siano in corso ulteriori ricerche, occorre precisare che la vera ‘santità’ di questa piccola ma grande donna sia nella completa dedizione verso gli umili, soprattutto infermi ed afflitti, seguendo gli insegnamenti della Parola di Dio”.

 In conclusione, quali sono gli obiettivi futuri della vostra Comunità?

“Come Suor Maria Pia vide in Mugnano una ‘Nuova Betlemme’ nella quale porre il seme di un rinnovato sviluppo, spirituale e materiale, così il nostro obiettivo è quello di lavorare continuamente affinché il Sacro Cuore di Gesù possa costituire un ‘messaggio vissuto’ per tutti i credenti”.

Davide Fabris

Si ringrazia la Reverenda Madre Superiora per la cortese disponibilità rendendo omaggio, con una preghiera, al sepolcro di Suor Maria Pia e ammirando la bellissima statua del Sacro Cuore di Gesù, avvolta da tenui luci, che la stessa fondatrice volle far eseguire dopo aver avuto una visione.

Lasciamo questo luogo sacro in un clima di serenità ma, soprattutto, di riflessione nella consapevolezza di aver potuto leggere un’importante pagina di storia e di profonda umanità.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti