Marano: il Comune è fallito, ma fa pochissimo per stanare gli evasori. Non in regola decine di operatori del mercato pannino

0
1.772 Visite

Il Comune è in dissesto finanziario, non ci sono fondi per la mensa scolastica, non ci sono fondi per i disabili, gli anziani in difficoltà, ma l’ente continua a non farsi pagare il dovuto da migliaia di persone. Sono in debito con il Comune decine di operatori del mercato pannino di via Padreterno (ricordate quando Visconti disse che non era a norma in quella zona e che avrebbe trovato una soluzione alternativa?).

Debiti per diverse mensilità o addirittura anni. Ma ciò che colpisce è che il regolamento dell’Ente, per i morosi, non prevede la possibilità di ritirare l’autorizzazione a sostare negli spazi comunali. La modifica andrebbe discussa e votata nel civico consesso, ma nessuno finora ci ha mai pensato.

Il Comune incassa pochissimo e non riesce a rimuovere le tabelle commerciali, come segnalammo le scorse settimane, dagli esercenti che le installano (abusivamente) sul territorio. Tabelle e cartelli di grandezza pari o superiore ai 5 metri quadri.

Il Comune non incassa un centesimo dallo stadio comunale di via Falcone, affidato senza uno straccio di bando o avviso pubblico al Coni. Non si incassa un centesimo dalle migliaia di evasori dei canoni idrici. Ma quale sarebbe il piano di rientro dell’amministrazione Visconti? In cosa consiste? A pagare, a Marano, sono sempre le solite famiglie. Passano gli anni e le amministrazioni ma nulla cambia.

© Copyright Fernando Bocchetti, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti