Arzano, politica, camorra ed edilizia: città ancora ostaggio di clan e politica deviata

0
510 Visite

Politica, camorra e edilizia: ancora un nulla di fatto per la rimozione delle motivazioni che hanno determinato l’ennesimo scioglimento per mafia. Città ostaggio di clan e politica deviata che starebbe tentando in tutti i modi di bloccare abbattimenti e controlli in noti opifici della zona tanto da aver già attirato le attenzioni del Ministro degli Interni e del Prefetto di Napoli Carmela Pagano. Una situazione di sostanziale stallo che vede il comune di Arzano ancora incapace di “ripulirsi” dalle cause che hanno determinato lo scioglimento per infiltrazioni mafiose. E la cosa desta ancor più sconcerto se si considera che da marzo in via ordinaria e da maggio in via straordinaria, l’ente risulta essere amministrato dai commissari prefettizi. Al momento, tranne le azioni personali e coraggiose del comandante della Polizia locale Luigi Maiello, le motivazioni che hanno gettato l’ennesima onta sul comune sono tutte o in parte ancora onnipresenti. Tanto che alcuni dipendenti si sarebbero già “ammutinati” per fermare le azioni dello Stato nonostante il maxi blitz operato dalla Direzione Distrettuale Antimafia in comune.

Un’aria pesante, una tensione che si taglia quasi con il coltello, ma che non avrebbe fermato i forti interessi nonostante sia di dominio pubblico che a finire sotto torchio del Pm Henry John Woodcock, siano stati alcuni dipendenti e impiegati dell’ente. Il blitz era scattato su delega dei Pm della Dda. Nel mirino l’urbanistica e il SUAP. Non è ancora chiaro cosa cerchino gli 007 dell’Antimafia, anche se ad essere portate via sarebbero state alcune pratiche edilizie rilasciate in favore di grossi gruppi imprenditoriali operanti sul territorio di Arzano, gare, pompe funebri. Nel mirino anche condoni, licenze edilizie, beni confiscati, piano casa, Scia e REC (regolamento edilizio comunale). Per la seconda volta in meno di due anni, un’amministrazione comunale viene sottoposta a controlli giudiziari. Intanto, vanno verso la rimozione solo alcuni dirigenti comunali.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti