Poltronari a 5 Stelle: il consigliere regionale grillino si assicura anche un posto da sottosegretario

0
563 Visite

Giancarlo Cancelleri puntava il dito contro gli altri, ma questa volta è lui nel mirino. Da sempre contrario ai doppi incarichi dei politici, il fedelissimo di Luigi Di Maio vanta una poltrona alla vicepresidenza dei Trasporti nel Conte bis e una candidatura come governatore alla Regione Siciliana. Lo statuto di quest’ultima definisce l’incompatibilità all’articolo 3 per i deputati (così si chiamano i consiglieri dell’Ars): “L’ufficio di deputato regionale è incompatibile con quello di membro di una delle Camere, di un Consiglio regionale ovvero del Parlamento europeo”. Non prevede quindi una diretta incompatibilità tra i due ruoli oggi ricoperti da Cancelleri, quella di deputato regionale e componente dell’esecutivo Conte II. Tuttavia, il regolamento del Consiglio di Presidenza della Regione prevede che i suoi componenti “non possono far parte della Giunta di Governo” regionale. Nulla osta, per i vertici M5S, che faccia parte invece del Governo nazionale?

Non solo, agli attenti osservatori dello statuto del Movimento non è passata inosservata la vicenda: “Cancelleri consigliere regionale senza competenze sui trasporti e fautore del concetto di abusivismo di necessità” attacca l’ex grillino nella passata legislatura Riccardo Nuti. Una bella gatta da pelare per Cancelleri che fino a poco fa criticava il presidente dell’Ars, Gianfranco Micciché, perché il 19 luglio 2018 era subentrato come europarlamentare al posto del dimissionario Pogliese.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti