Ripresa da incubo, Napoli travolto dal Barcellona. “Serve un attaccante centrale che faccia la differenza”

0
434 Visite

Travolto il Napoli, il Barcellona vince la Liga-serie A Cup: gli azzurri finiscono ko anche nella seconda sfida giocata al Michigan Stadium di Ann Arbor ma stavolta in maniera netta (0-4) rispetto all’1-2 di Miami maturato al termine di una partita equilibrata. Primo gol di Suarez, rete viziata però dalla posizione di fuorigioco di Griezmann, raddoppio dello stesso neoacquisto francese (posizione dubbia in questo caso di Jordi Alba sul cross), terza rete del Pistolero, quarta di Dembelè.

RIPRESA DA INCUBO
Da incubo l’avvio di ripresa degli azzurri che soffrono la grande intensità della formazione di Valverde, capace di segnare tre gol in meno di un quarto d’ora e poi di colpire ancora. Un cambio di passo evidente del Barcellona ad inizio secondo tempo con il Napoli incapace di reagire dopo aver tenuto nel primo tempo anche senza creare palle gol. Stavolta crolla la squadra di Ancelotti in fase difensiva nel secondo tempo quando non regge più il filtro a centrocampo e da centrale va in grande difficoltà il neo entrato Luperto al posto di Chiriches (cala anche Manolas dopo un buon primo tempo) e crea pochissimo in fase offensiva non impensierendo mai gli avversari. Segnali negativi emersi già nel primo tempo con il Barcellona che parte decisamente meglio e il Napoli è troppo schiacciato con la prima palla gol divorata da Griezmann che calcia fuori tutto solo a centro area da pochi passi. Il Barcellona comincia con più intensità nel pressing alto ed è decisamente più pericoloso.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti