Marano, compensi extra agli avvocati del Comune. Il segretario Ronza smentisce la De Nigris: “D’ora in avanti liquideremo solo le somme pattuite in convenzione”

0
1.078 Visite

Il segretario generale del Comune, Michele Ronza, ha risposto ai quesiti posti dalla minoranza in merito alla vicenda dei compensi extra convenzione richiesti e liquidati all’avvocato dell’ente Raffaele Manfrellotti. Una vicenda che ha tenuto banco a lungo nelle scorse settimane e che potrebbe avere ulteriori strascichi in sede di giustizia amministrativa.

La minoranza, con l’atto di diffida inviato a Ronza, aveva sollecitato la revoca della determina con cui erano state liquidate spettanze al legale del Comune. Il funzionario, pur ribadendo che il pagamento oggetto di diffida si riferisce al compenso stabilito in convenzione (3 mila 130 euro) e quindi non si rileva alcuna illegittimità, chiarisce che le liquidazioni future a favore dell’avvocato riguarderanno esclusivamente “il compenso convenzionalmente pattuito nel contratto, non potendosi far retrodatare quanto stabilito dalla giunta”. Per il segretario generale, insomma, la delibera voluta dall’assessore De Nigris, oggetto di contestazioni, lascia parecchio a desiderare e non sarà presa in considerazione per i futuri pagamenti.

Ronza chiarisce infine che la delibera di giunta – con la quale sono state avallate le richieste extra convenzione di Manfrellotti – può essere revocata solo con un atto dell’organo esecutivo, ovvero della stessa giunta Visconti o in alternativa con un ricorso alla giustizia amministrativa.

 

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti