Il re del narcotraffico El Chapo condannato all’ergastolo: “Mi è stato negato un processo equo

0
258 Visite

Il re del narcotraffico El Chapo, 62 anni, è stato condannato da una corte di New York all’ergastolo per dieci capi di imputazione. Finisce così il processo del signore della droga, per 25 anni a capo del sanguinario e potentissimo Cartello di Sinaloa.

Joaquin “El Chapo” Guzman Loera, anche detto El Ràpido, uno tra degli uomini più ricchi del mondo al 41esimo posto secondo Forbes, con un patrimonio stimato sui 14 miliardi di dollari, è arrivato oggi nell’aula super blindata del tribunale di Brooklyn sotto sorveglianza, guardato a vista, e oltre all’ergastolo, è stato condannato a un’ulteriore pena di 30 anni. La Corte federale gli ha anche ordinato di restituire 12,6 miliardi di dollari dei proventi dei suoi crimini: somma che equivarrebbe ai proventi del traffico di droga negli Usa gestiti dal suo cartello prima che fosse arrestato in Messico e processato negli Stati Uniti.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti