Fuochi al Borgo Marinari: barche bruciate e graffiate

0
453

Spavento e spettacolo, scirocco e fuochi d’artificio, festa per le universiadi e «danni alle barche da decine di migliaia di euro». Ecco le storie dell’ultim’ora dal Borgo Marinari: qui lo show pirotecnico di “Napoli Summer 2019”, partito allo scoccare della mezzanotte dai dorsali di Castel dell’Ovo, ha suscitato la meraviglia degli spettatori e assieme i disagi di marinai e comandanti che tengono le barche ormeggiate nella baia gioiello del Lungomare partenopeo. «Poteva scoppiare un incendio – tira il fiato Vincenzo Michelino, che lavora al molo del Borgo – Sarebbe stato un macello. A portare qui la fuliggine è stato il vento di scirocco, e siamo stati costretti a risistemare tutte le barche». Quindi Michelino apre la mano e mostra un detrito dei fuochi d’artificio appena staccato da “Lalineadombra”, uno dei prestigiosi scafi ormeggiati a tre passi da lui. «Questo era un tizzone ardente, in pratica, la notte tra venerdì e sabato».

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti