Marano, la polemica sulle strisce blu e l’occupazione di suolo in via Baracca. Lo rispieghiamo (con il cucchiaino) alla consigliera Carandente

0
333 Visite

Enza Carandente, al secolo Enzina, oggi ha tentato di dire la sua sulla questione delle strisce blu in via Baracca, messe in alcuni casi in modo discutibile. La pasionaria della maggioranza a sostegno di Visconti, che ha voluto dire la sua a tutti i costi, probabilmente non ha compreso il significato di un nostro articolo e ha sentito la necessità di rivolgersi al giornaletto “amico”. Ora, per i lettori e per la consigliera Enzina, a cui forse è sfuggito qualche passaggio, vogliano rispiegare ciò che abbiamo scritto. Se il gommista non è in regola, allora il Comune non può consentirgli di tenere le attrezzature sulle strisce blu. Si chiama occupazione di suolo pubblico. E allora, se come dice la consigliera Enzina Carandente, il gommista è sprovvisto di autorizzazione, come mai ancora oggi nessuno è intervenuto per evitare che negli stalli a pagamento ci fossero le sue attrezzature? Speriamo di essere stati chiari e che la summenzionata consigliera abbia capito di cosa si parlava.

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti