Napoli, la magistratura indaga sulle Terme di Agnano

0
372

La vicenda della Terme di Agnano, azienda partecipata del Comune di Napoli, sarebbe finita sul tavolo della Procura di Napoli. Stando ad alcune indiscrezioni, i magistrati avrebbero affidato a  Digos e Guardia di Finanza la delega di polizia giudiziaria per indagare sui conti, la cessione ai privati del Parco del Benessere, delle piscine termali, del parcheggio interno, l’inspiegabile chiusura di un albergo di 64 camere,  gli accordi sindacali che sancivano il distacco di alcuni lavoratori presso l’Asia(azienda ambientale comunale) e i verbali di conciliazione proposti dal commissario liquidatore ad alcune lavoratrici, invitate a rinunciare ai diritti acquisiti e ad una parte consistente del salari pena il licenziamento. La polizia giudiziaria avrebbe acquisito anche le lettere che annunciano “licenziamenti per giustificato motivo oggettivo” perché “i lavoratori hanno ritenuto di non accettare l’offerta”. Altra documentazione sarebbe stata acquisita da alcuni uffici di Palazzo San Giacomo, sede del Comune.

Il Desk

© Copyright redazione, Riproduzione Riservata. Scritto per: TERRANOSTRA | NEWS
  • Fascinated
  • Happy
  • Sad
  • Angry
  • Bored
  • Afraid

Commenti